Trovare il Vostro Scopo

JULIANNE H. GROSE

Professore associato di Microbiologia e Biologia Molecolare
21 maggio 2019 

Il mio grande interesse accademico per la vita è stata la biologia. Non sono sicura se derivi dal mio amore per la vita all'aria aperta o dal fatto che sono stata cresciuta come una di dieci figli in una casa in battaglia con la vita.

Ci sono molte grandi domande racchiuse nello studio della biologia. Per esempio:

Che cos'è esattamente la vita?

Come funzionano gli esseri viventi?

Come è stata creata la grande diversità della vita e come si sta evolvendo?

Con la sfida della grande diversità della vita, come classifichiamo la vita?

Adoro ciascuna di queste domande, ma la mia domanda preferita è una combinazione di esse: qual è il ruolo unico di ogni diversa forma di vita? Credo che ogni specie abbia un ruolo importante da svolgere sul nostro pianeta.

In Tutta la loro Varietà

La diversità della vita è sorprendente. Una misura della diversità sul nostro pianeta, indicata come il numero di specie, è stimata in circa 11 milioni di specie di vita cellulare (la vita che è composta da cellule). Abbiamo iniziato a catalogare e comprendere solo una piccola parte di queste specie, e c'è vita oltre la vita cellulare. Le entità biologiche più abbondanti sulla terra sono i virus, stimati superiori a dieci alla potenza di trentuno! In effetti, Costa P. Georgopoulos, un virologo dell'Università dello Utah, ha confrontato la massa di tutti i virus del pianeta con la massa di tutti gli esseri umani. Sebbene i virus siano microscopici, se li accumulassimo su una scala gigante, i virus peserebbero più di tutti gli 8 miliardi di esseri umani sul pianeta, anche se fossimo tutti lottatori di sumo.

L'abbondanza e la diversità della vita significa che i biologi avranno sempre qualcosa da fare. Significa anche che per avere successo sul pianeta, una specie deve avere uno scopo e un luogo, proprio come cercare di trovare un posto a tavola in famiglia tra nove fratelli affamati.

Ci sono molti esempi della funzione unica ed essenziale che svolge una singola specie e del suo impatto ecologico. Ad esempio, diversi studi dimostrano che la rimozione della lontra marina da un habitat può portare ad un aumento dei ricci di mare e una corrispondente scomparsa dei letti di alghe. Ciò altera l'azione delle onde e il deposito di detriti, con effetti drammatici sulle specie presenti nell'habitat. In questi studi l'effetto della lontra marina sull'ecologia è stato più sostanziale di quanto ci si aspettasse dal loro numero assoluto.

Studio i batteriofagi, che sono virus che possono infettare e uccidere i batteri. La parola batteriofago significa letteralmente "mangiare batteri". La maggior parte delle persone pensa a un virus come a qualcosa di cattivo o qualcosa che li rende malati, ma i virus contribuiscono anche alla salute del nostro pianeta regolando i livelli di batteri in un sistema ecologico. Inoltre, i virus hanno scopi utili. Recentemente hanno salvato la vita alle persone infette da batteri resistenti agli antibiotici. In questi casi i virus possono infettare e uccidere i batteri resistenti agli antibiotici, fornendo una forma alternativa di trattamento quando non ci sono altre opzioni di trattamento.

In effetti, alcuni dei virus isolati dagli studenti qui alla BYU vengono usati per trattare una tartaruga marina, Shelly, che ha un'infezione batterica resistente agli antibiotici. I virus possono essere molto specifici per il tipo di batteri che uccidono, cercando il patogeno batterico e lasciando il resto del nostro corpo pieno di altri batteri che stanno effettivamente aiutando noi - e Shelly. E ci sono molti di quei batteri "buoni". La ricerca mostra che abbiamo in noi e su di noi tante cellule batteriche quante sono le cellule umane. Questo è indicato come il nostro microbioma. Il nostro microbioma è essenziale per la nostra salute.

Pertanto, sia i virus che i batteri, che la maggior parte delle persone ha considerato male per così tanti anni, hanno un posto importante nella nostra salute individuale e nella salute ecologica del nostro pianeta. Questa natura interrelata della vita è complessa e altamente variabile, così come i ruoli individuali ed essenziali che ogni forma di vita svolge.

 

Un Ruolo Unico

Ho insegnato biologia alla BYU ormai da undici anni, interagendo con centinaia di studenti ogni anno. Ciò che mi ha maggiormente influenzato sono queste stesse verità: ogni studente ha un ruolo individuale e unico da svolgere e ogni studente ha talenti e doti unici che non sono affatto uguali in nessun'altra persona. Un esempio ben noto ma bellissimo di questo si trova nella vita di Anna Frank.

Durante un recente viaggio ad Amsterdam, ho potuto visitare l’annesso in cui la famiglia di Anna si è nascosta per più di due anni. Anche se avevo letto il diario di Anna a scuola quando ero giovane, c'erano molti aspetti della sua storia di cui non avevo mai sentito parlare prima. Questi aspetti mostrano come Anna fosse arrivata a riconoscere il ruolo che poteva svolgere attraverso l'uso dei suoi talenti.

La famiglia di Anne visse in Germania e fuggì nei Paesi Bassi nel 1933, a causa del minaccioso clima politico. Mentre l'esercito nazista si spostava verso Amsterdam, il padre di Anne, Otto Frank, costruì un piccolo annesso nel retro del suo negozio in cui la famiglia avrebbe vissuto per più di due anni, insieme alla famiglia van Pels e Fritz Pfeffer. Gli otto dovevano fare affidamento sul coraggio e sulla generosità di altri sei individui che hanno rischiato la vita per aiutare la famiglia a nascondersi e per portare loro razioni alimentari. Queste persone erano i loro amici Johan e Bep Voskuijl, Miep e Jan Gies, Victor Kugler e Johannes Kleiman.

Al suo tredicesimo compleanno, Anna ricevette un quaderno che iniziò immediatamente a usare come diario. Durante i due anni di clandestinità nello spazio angusto, la valvola di sfogo di Anna fu scrivere. Scrisse molte cose, inclusi pensieri, sentimenti, poesie e racconti. Mentre si nascondeva, la famiglia Frank ascoltò in silenzio la radio per ricevere notizie e tracciava il percorso delle forze alleate mentre si dirigevano verso Amsterdam. Nel 1944, ascoltando la radio, Anne ricevette i seguenti consigli dati dal ministro del governo olandese Gerrit Bolkestein:

La storia non può essere scritta solo sulla base di decisioni e documenti ufficiali. Se i nostri discendenti devono comprendere appieno ciò che noi come nazione abbiamo dovuto sopportare e superare in questi anni, allora ciò di cui abbiamo veramente bisogno sono documenti ordinari: un diario, lettere di un lavoratore in Germania, una raccolta di prediche impartite da un parroco o un prete. Finché non riusciremo a mettere insieme grandi quantità di questo semplice materiale quotidiano, il quadro della nostra lotta per la libertà sarà dipinto in tutta la sua profondità e gloria.1

Anne aveva subito uno scopo. È stata ispirata a riscrivere il suo diario in un libro che sperava di condividere con il mondo. Nel corso dei successivi quattro mesi lavorò instancabilmente per compendiare gli ultimi due anni dei suoi scritti. Riscrisse il suo diario per chiarezza e sostituì i nomi reali con pseudonimi per la pubblicazione. Anne espresse alla sua famiglia il suo scopo: dopo la guerra, il suo libro sull'esperienza di vivere in un annesso sarebbe stato pubblicato, dando al mondo un pezzo della storia della seconda guerra mondiale.

In qualche modo, attraverso percorsi ancora sconosciuti oggi, la polizia venne a conoscenza del nascondiglio della famiglia nell'agosto del 1944. Tutte e otto le persone nella dependance segreta furono mandate nei campi di concentramento. Anche tutti gli articoli dell'allegato sono stati confiscati. Tuttavia, la segretaria di Otto Frank, Miep Gies, ha visitato l'allegato poco dopo la cattura della famiglia ed è stata in grado di recuperare il diario di Anne.

Delle otto persone nella dipendenza segreta, solo il padre di Anne, Otto, sopravvisse ai campi di concentramento. Dopo la guerra tornò ad Amsterdam per cercare la sua famiglia e Miep Gies gli consegnò il diario di Anna. Il padre di Anna lavorò duramente per pubblicarlo. Fu respinto più volte e gli ci vollero due anni per riuscirci, ma non si arrese mai. Oggi milioni di persone hanno letto il diario. Ha ispirato innumerevoli individui, inclusi i sopravvissuti a difficoltà inimmaginabili simili.

Sono ispirata dalla storia di Anna, dai suoi scritti e dalla sua convinzione che una persona possa fare la differenza. Ma so anche che non è solo la sua storia. È la storia della sua famiglia, incluso suo padre, che ha lavorato per mantenere la famiglia al sicuro per così tanti anni e che, dopo tanto dispiacere, è stato benedetto per soddisfare i desideri di sua figlia e pubblicare il diario di Anna. È la storia delle altre sei persone che hanno rischiato la vita per nascondere la famiglia nella dipendenza, tra cui Victor Kugler e Johannes Kleiman, che sono stati anche catturati dalla polizia. È la storia dei grandi talenti di una persona - Anna - che interagiscono con molti altri grandi talenti.

La Nostra Individualità

La grande domanda della vita è questa: come possiamo trovare i nostri talenti e scopi individuali nella vita? Durante il mio periodo alla BYU ho parlato con molti studenti che non si sentono sicuri del loro futuro e del percorso che dovrebbero seguire. Troppo spesso ci paragoniamo all'unica persona che sembra sicura del loro percorso piuttosto che ai venti che, come noi, stanno cercando il loro percorso. Quello che so è che in ogni caso la nostra capacità di utilizzare il nostro tempo, energia e talenti dipende completamente dal nostro Padre celeste e dal nostro Signore e Salvatore, Gesù Cristo.

Non solo dipendiamo da Loro per diventare i migliori noi stessi, ma questo è il loro più grande desiderio per noi. Hanno letteralmente fatto tutto ciò che può essere fatto per aiutarci ad avere successo in questa vita e in quella a venire. Il nostro Salvatore ha dato la vita nell'unico atto d'amore più potente che sia mai accaduto: l'Espiazione. Attraverso l'Espiazione ognuno di noi può trovare il miglior uso per i propri talenti e sviluppare quei talenti oltre ciò di cui saremmo mai capaci da soli. Credo che non vi sia un dono più grande di quello di aiutare qualcuno a svilupparsi al massimo nelle proprie potenzialità, a diventare la persona che vuole essere e ad usare i propri talenti nella misura massima.

 

Vi porto testimonianza che il nostro Padre Celeste si prende cura di ciascuno degli studenti della BYU individualmente e che vi aiuterà a trovare il vostro posto nella vita. Alcune delle più grandi esperienze spirituali della mia vita le ho avute pregando per degli studenti che hanno discusso di un problema con me. Vorrei condividere con voi un esempio.

In tre diverse occasioni stavo cercando fondi per consentire a uno studente di essere addestrato nella ricerca scientifica. Ognuno di questi studenti si era proposto avendo una posizione unica e un grande desiderio di essere addestrato e di usare i propri talenti. Tuttavia, in ogni caso non avevo i finanziamenti per accettare un altro studente. Sapendo che ogni studente aveva bisogno immediatamente dei fondi e considerando che di solito impiegavo dai sei ai dodici mesi per ottenere finanziamenti, ho deciso di pregare.

In ognuna di queste rare occasioni, un'opportunità di finanziamento è saltata fuori dal nulla con un minimo sforzo da parte mia e nel giro di pochi giorni dalla mia preghiera per questi studenti. Lasciate che vi dica che questo non succede! Né è probabile che accada di nuovo a me, a meno che il Signore non stia spostando montagne per conto di uno studente. È estremamente difficile ottenere finanziamenti per la ricerca scientifica. Normalmente trascorro diversi mesi e molte lunghe ore a cercare sovvenzioni appropriate, a scrivere proposte e ad ottenere i dati preliminari necessari per il finanziamento. So che è stata la mano del Signore in ognuno di questi tre casi e che quando io e gli studenti abbiamo fatto tutto il possibile, le porte sono state aperte per consentire agli studenti di sviluppare i loro talenti. Queste esperienze straordinarie e molte altre mi hanno dato una forte testimonianza del grande amore e dell'interesse personale del nostro Salvatore per ognuno di voi.

Detto questo, non voglio fuorviarvi dicendo che la vita sarà facile o che tutte le nostre preghiere riceveranno immediatamente risposta in modo così ovvio. Ma quello che so è che quando facciamo affidamento sul nostro Salvatore e chiediamo il Suo aiuto, Lui ci aiuterà, e possiamo fare in modo che la nostra "pace [sia] come un fiume, e la [nostra] giustizia, come le onde del mare" (Isaia 48:18). Di recente ho notato la scelta delle parole usate in questo passo delle Scritture. Non dice che la nostra pace sarà come uno stagno tranquillo. Credo che questo sia voluto. Credo che se stiamo cercando di sviluppare e usare i nostri talenti, avremo l'aiuto del nostro Salvatore ma incontreremo comunque delle difficoltà.

Inoltre, non siamo perfetti e commettiamo errori. Questo è forse lo scorrere del fiume di cui parlava Isaia. Se avanziamo continuamente - lungo tutte le rocce e attraverso i vari alti e bassi - e facciamo affidamento sul Salvatore, Egli sarà lì per noi per aiutarci e guidarci. Ne porto la mia testimonianza. Lo Spirito Santo mi ha messo in guardia da decisioni sbagliate. Mi ha avvertito di percorsi che portano al peccato e all'infelicità. Il nostro Padre Celeste è il più generoso, clemente e misericordioso. Ci aiuterà a superare le nostre debolezze. Non sono mai troppo grandi, e non è mai troppo tardi, ma dobbiamo cercarLo.

L’impegno di cercarLo

Alcuni anni fa stavo facendo la spesa quando ho sentito qualcosa afferrare un lembo dei miei pantaloni. Era un bambino di due o tre anni che evidentemente aveva confuso i miei pantaloni con quelli di sua madre. Mi aveva invece afferrato per una gamba e camminava al mio fianco. Quando mi fermai e guardai in basso, il bambino naturalmente alzò lo sguardo. Ho potuto vedere il momento nella sua espressione quando ha riconosciuto il suo errore e si è subito fatto prendere dal panico. Proprio come questo bambino, anche noi possiamo essere ingannati e perdere la strada. Abbiamo bisogno del nostro Padre Celeste, di Gesù Cristo e dello Spirito Santo. Gesù Cristo è "l'autore e il perfezionatore della [nostra] fede" (Moroni 6:4). Solo dallo Spirito ognuno di noi riceverà la conferma della verità di qualsiasi questione, incluso il nostro valore individuale e l'amore che il Padre nostro ha per noi. Nostro Padre non ha riguardo alla qualità delle persone; ama ognuno di noi. Conosce il nostro potenziale e i nostri talenti unici meglio di chiunque altro. Non esiste un altro lembo di pantalone che possa sostituirsi al Suo.

Cercare la verità attraverso il metodo scientifico di osservazione, ipotesi ed esperimento è ciò che fanno i biologi. Lascio a tutti, incluso me stesso, l'ammonimento di Alma di sperimentare la parola, o, in altre parole, di chiedere al Signore qual è il nostro valore individuale, i nostri talenti e i percorsi che dovremmo percorrere per diventare la miglior versione di noi stessi. Ci sfido a piantare un seme, nutrirlo e lasciarlo crescere.

Ma se nutrirete la parola, sì, se nutrirete l’albero mentre comincia a crescere, mediante la vostra fede, con grande diligenza e con pazienza, attendendone il frutto, esso prenderà radice; ed ecco, sarà un albero che crescerà fino alla vita eterna.

E mediante la vostra diligenza, la vostra fede e pazienza con la parola nel nutrirla, affinché possa prendere radice in voi, ecco, in breve ne coglierete il frutto che è preziosissimo, che è dolce più di tutto ciò che è dolce e che è bianco più di tutto ciò che è bianco, sì, e puro più di tutto ciò che è puro; e farete un banchetto di questo frutto, fino a che sarete sazi, cosicché non avrete più fame né sete.

Allora, fratelli miei, raccoglierete la ricompensa della vostra fede e della vostra diligenza, pazienza e longanimità nell’attendere che l’albero vi portasse frutto. [Alma 32:41–43]

Notate quante volte Alma ci ha supplicato di avere pazienza. Se a volte vi trovate in ​​difficoltà, o se state soffrendo da molto tempo, fatevi  coraggio e abbiate fede. Credete di avere uno scopo divino. Credete di avere talenti unici che non hanno eguali nel mondo. Lavorate sodo e pregate. Il Signore vi aiuterà. vi indirizzerà verso la miglior versione di voi stessi - verso la vostra nicchia ecologica. Vi aprirà le porte. Troverete ciò che Lui vuole che facciate e benedirete  innumerevoli altri nel farlo. Nel nome di Gesù Cristo, amen.

Julianne Grose
David Castro
 Jonathan Calvagna

This speech has been translated by
David Castro &  Jonathan Calvagna